Castello di Vêves (Belgio)

Vallonia     Guarda la lista di castelli in Belgio

Il Castello di Vêves - Celles è un sito di eredità eccezionale e uno degli esempi più notevoli dell'architettura militare del XV secolo.

Secondo cronache e tradizioni, le fondamenta originali del castello risalgono al tempo di Pepin de Herstal (670-714) che ha trovato il sito attraente per il suo vicino Saint-Hadelin e l'eccellente posizione del monte che si affaccia sull'antica strada da Dinant A Rochefort.

Gli edifici furono distrutti nel 1200 e ricostruiti nel 1230. Furono bruciati all'inizio del XV secolo e furono ricostruiti dopo il fuoco. Il castello era una fortezza fino alla fine del medioevo.

Gli edifici furono completamente ristrutturati durante il periodo rinascimentale e, più tardi, sotto il regno di Luigi XV, furono apportati maggiormente cambiamenti interni, compresi i particolari come il legname, le pareti e le pareti delle finestre. Il layout del castello forma un triangolo irregolare affiancato da quattro grandi torri e due torri più piccole.


Gli abitanti del castello
Dal XII secolo in poi, la storia della castellana di Celles-Vêves è legata a quella dei Sires de Beaufort ei loro discendenti, i conti di Liedekerke Beaufort de Celles. Wauthier de Beaufort (deceduto nel 1196) sposò Ode de Bretagne e divenne Lord of Celles. Aggiunse l'ermella bretone allo stemma dei suoi antenati. Nel 1187, Théodore de Celles partecipa alla terza crociata.

Louis de Beaufort ha partecipato all'assedio di Dinant nel 1466 quando la città fu distrutta da Charles le Téméraire. Suo figlio e moglie sono sepolti sotto una bellissima lapide nella chiesa di Celles.

Nel 1609, un bosco trovò una statua della Vergine Maria all'interno di un albero di quercia che aveva abbattuto. La statua fu portata al castello di Vêves, suscitando molta meraviglia e fu presto dichiarata miracolosa.

La famiglia Beaufort costruì un santuario sul luogo in cui era cresciuta la quercia, sostituita in seguito dalla chiesa di Notre-Dame de Foy, luogo di pellegrinaggio ancora oggi presente. La contessa Marie-Robertine de Beaufort, baronessa ed ereditaria di Celles, sposò Jacques-Ignace de Gavre, conte di Liedekerke nel 1761. Il loro figlio, Hilarion de Gavre, primo conte di Liedekerke Beaufort, barone di Celles e maresciallo della corte del re Dei Paesi Bassi, sposato Julie, figlia di
Viscount Desandrouin, tesoriere generale dei Paesi Bassi austriaci e nipote del Conte di Neny, presidente del Consiglio dei Paesi Bassi austriaci.

Il figlio di Auguste de Gavre, conte di Liedekerke Beaufort de Celles (1789-1855) e l'ambasciatore dei Paesi Bassi alla Santa Sede, sposò Charlotte (1792-1822) nel 1813, figlia della Marquise de la Tour du Pin Gouvernet, nato Henriette-Lucy Dillon. La famiglia del Tour du Pin era discendente degli ex sovrani di Dauphiné. La Marquise de la Tour du Pin Gouvernet ha scritto la "Journal d'une femme de cinquante ans", un racconto splendidamente scritto dei suoi ricordi come Lady of Honor a Marie-Antoinette, delle ore buie del Terrore e della sua emigrazione in America .

Il nonno di Charlotte, Jean-Frédéric de la Tour du Pin, che è stato l'ultimo ministro della guerra sotto Luigi XVI, ha fatto una dichiarazione a favore della regina Marie-Antoinette durante il suo processo e morì sul pontile il 28 aprile 1794. Il suo nonno Arthur, Comte Dillon si è incontrato con lo stesso destino il 13 aprile 1794.

Hadelin de Gavre, figlio di Auguste, conte di Liedekerke Beaufort de Celles, era una figura importante sulla scena politica belga. Ha anche negoziato il concordato tra l'Austria e la Santa Sede.

Suo figlio, il conte Aymar (1846-1909) e suo nipote, il conte Hadelin (1887-1974) continuavano a mantenere il castello senza mai vivere lì.

Per preservare il futuro del castello, quest'ultimo ha creato un asbl in modo che questo sito di eredità possa essere aperto al pubblico. L'asbl è stato presieduto dal conte cristiano de Liedekerke Beaufort (1927-1992) e importanti lavori di restauro sono stati intrapresi sotto la sua guida tra il 1969 e il 1979 con l'assistenza dello Stato.

Dal 1986, suo figlio, il conte Hadelin de Liedekerke Beaufort (1955 -) ha presieduto l'asbl, che mira a mantenere questa famiglia e patrimonio storico.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 50.2207735
Longitudine: 4.9825786
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Vêves