Castello di Blois (Francia)

Loira     Guarda la lista di castelli in Francia

Mentre Chambord è uno dei più belli e grandi monumenti di Francia, il Castello Reale di Blois è una delle residenze reali che hanno segnato la storia e l'arte, luogo di tutti i giorni la Corte nel Rinascimento. L'edificio si trova nel Loir-et-Cher nella Valle della Loira Regione, e nella Valle della Loira.

Il castello ha la particolarità di essere urbano, vi è, in altre parole si trovano nel centro della città di Blois, sulle rive della Loira e nel cuore della Valle dei Re.

Oltre ad essere una residenza reale, ma ha anche una selezione di architettura e arte francese, tra cui essere etichettato Museo della Francia. Storia, architettura, e le visite ... ecco il perfetto esempio dell'arte e della storia dei castelli della Loira.

Il Castello Reale di Blois ha ospitato molte famiglie, come reale maestoso, anche dal Medioevo ai tempi moderni. La prima apparizione del castello nella storia rimane la Blisum castrum, antico castello, che è stato costruito sulle rive della Loira durante il regno di Carlo il Calvo nel 854. Il castello di legno è stata purtroppo attaccata e distrutta dai Vichinghi. Sarà quindi attendere che il X secolo per vedere sorgere la prima fortezza.

I conti di Blois nel Medioevo

Castello di Blois era in origine una residenza dei Conti, che hanno, in particolare, è stato nominato dall'imperatore del tempo, Ludovico il Pio, e dell'ereditarietà. Questi potenti feudatari della proprietà Century Land decimo e undicesimo Blois e Chartres fino a Champagne, la loro casa alla fine essere quella di Blois-Champagne fino al XIII secolo. Thibaud il Cheater ho detto, figlio di Thibaud i vecchi Viscount Tours e conte di Blois, fu il primo a Blois costruita la prima fortezza nel X secolo. Infatti, a seguito dell'acquisizione tenta contee di Chartres, e Dunois stesso Angiò, ha iniziato a costruire fortezze dove è stato vittorioso e costruito in Blois una "grande svolta". Fortificazioni con torri e mura alte circondato una casa poi, cappelle e Stati ristoro e di un altro grande numero di edifici.

Avere sempre diverso con i re di Francia, i conti di Blois ancora affrontare in seguito la corona. Louis de Blois alleata infatti quello di Riccardo Cuor di Leone per combattere Filippo Augusto, suo zio, il fratello di sua madre Alix della Francia. Louis de Blois è stato anche uno dei leader della quarta crociata, e ha partecipato alla presa di Costantinopoli nel 1204. Tuttavia, la morte in Terra Santa nel 1205, il figlio Thibaud VI fu l'ultimo conte di Blois casa Blois- champagne. E 'quest'ultimo che è l'origine della sala, la Salle des Etats, nel 1214. Alla sua morte, Blois contea è nelle mani della Casa di Châtillon-sur-Seine, e perde peso influenza politica nella corona.

famiglia Châtillon è ancora la fonte di molti istituti religiosi a Blois. Il convento francescano nel 1256, il monastero di Chouzy Guiche nel 1271, o il Convento dei Giacobini nel 1273. La casa di Châtillon perdere il suo ultimo erede al XIV secolo, Guy II - l'ultimo conte di casa - ha deciso di dare County Blois a Luigi di Francia, duca di Touraine e fondatore della importante casa di Orleans.

Duchi di Orleans: i primi principi di Blois

I Duchi di Orleans sono stati il ​​primo principe che viveva a Blois. Castello di Blois era anche la loro residenza preferita per quasi un secolo. Acquistato nel 1391 da Luigi d'Orleans, fratello di Carlo VI, Blois diventa di proprietà dei Duchi di Orleans ufficialmente nel 1397 con la morte di Guy II. Assassinato a Parigi nel 1407 dal suo rivale John duchi senza paura di Borgogna, Luigi I duca d'Orléans e dà contea di Blois a suo figlio Carlo d'Orleans, diventando capo del feudalesimo francese. Solo la guerra è sempre presente tra Orléans e la Borgogna, l'inglese ha colto l'occasione di tornare in Francia, battere i cavalieri francesi ad Agincourt e fare prigioniero Charles d'Orléans, portato in Inghilterra. Per 25 anni, sarà in cattività a Londra, dove ha scritto le sue celebri opere poetiche.

I ricavi nel 1440 in Francia, ha ringraziato il suo fratellastro Jean, bastardo d'Orléans, figlio illegittimo di Luigi, che ha difeso i possedimenti della contea di Blois, offrendogli contea di Dunois. Jean d'Orléans, il "bastardo", è stato anche il compagno di Giovanna d'Arco durante la liberazione di Orleans. Prima di partire per questa battaglia, è stato anche benedetta nella cappella del castello di Blois dall'arcivescovo di Reims Renault Chartres, che consacrerà il re Carlo VII tardi.

Al suo ritorno a Blois, Charles d'Orleans ha anche deciso di fare del castello un centro culturale francese, rendendo la sua corte la nomina di tutti i poeti del tempo. François Villon, il più famoso poeta del Medioevo, si è vissuto anche 1457 a 1458. Ha anche vinto loro un concorso lanciato da Charles d'Orleans con la sua ballata Contest Blois.

residenza reale durante il Rinascimento

27 giugno 1462, Charles d'Orléans ha un figlio, Louis. Alla morte di Carlo nel 1465, divenne duca d'Orléans, conte di Blois come Louis II. Re Luigi XI ha deciso strategicamente di costringere Luigi II di Orleans di sposare sua figlia Giovanna di Francia, il matrimonio si celebra nel 1476, che il ramo Orleans è fuori e non diventa un rivale politico futuro. Alla morte di Luigi XI, non sembra per ottenere la reggenza affidata a Anne de Beaujeu, suo cugino Carlo VIII diventa re di Francia. Ma quest'ultimo è morto accidentalmente nel 1498, erede senza figli. Louis II, ora Luigi XII, diventa re di Francia, e cancella il suo primo matrimonio da papa Alessandro VI. Castello dei Conti di Blois diventa residenza reale e Louis ha fatto la sua residenza principale altrove. Egli vi si trasferì con la sua nuova moglie dal 1499, Anna di Bretagna, che era già regina e moglie di Carlo VIII, e la realizzazione di un importante ricostruzione del castello, tra cui una nuova ala che oggi porta il suo nome. Sotto il regno di Luigi XII, il Castello Reale di Blois è diventato il punto d'incontro tra il re e molti nobili (Cesare Borgia, Filippo d'Austria, o di Machiavelli). Il castello vede quindi nel 1514 la morte di Anna di Bretagna, il suo funerale è stato celebrato presso il Saint-Sauveur collegiale Blois, nei pressi del castello.

La figlia di Luigi XII e Anna di Bretagna Claude di Francia, moglie poi nel 1514 il cugino Francesco di Angouleme, gran-nipote di Luigi d'Orleans. La coppia divenne la coppia reale dalla Francia, François d'Angoulême prese il nome di ... Francesco, considerato il monarca emblematica del periodo del Rinascimento francese. Quest'ultimo, con la moglie, hanno tutte le intenzioni di lasciare Amboise e Touraine a stabilirsi in Blois e Sologne. La regina ha deciso di rifornire il Castello Reale di Blois per ospitare la Corte. Francesco lo decide di costruire due nuove ali, tra cui l'ala rinascimentale Francesco I, che ospitano una grande collezione di libri per il tempo e una scala monumentale. E 'stato anche in questo momento che ha deciso di costruire il castello di Chambord su un campo di caccia poi acquisita da Luigi XII.

Claudia di Francia morì nel 1524 presso il castello, Francesco fermato la costruzione e si trasferisce a Fontainebleau. Tuttavia, i loro 7 bambini rimangono a Blois, che poi diventa il luogo in cui i bambini vengono educati reali. Il discendente di Francesco I, Enrico II viene incoronato re di Francia nel 1547 ed è entrato a Blois nel mese di agosto dello stesso anno. Si è già sposato con Caterina de 'Medici dal 1533 divenne in tal modo anche la regina. Nel 1550, è costruito per il nuovo lavoro nella casa "nuova" ala Francesco oggi, e Caterina de 'Medici sono rappresentati Sophonisbe la tragedia nel 1556, prima opera per soddisfare la regola classica delle tre unità.

Alla morte di Enrico II nel 1559, il figlio successori Francesco II e Carlo IX mantiene il Chateau de Blois come il principale residenza reale, Caterina de 'Medici sempre la Regina Madre e che abbia un debole per Blois. Nel 1572, un trattato con l'Inghilterra durante le guerre di religione è firmato lì, e il matrimonio tra Enrico di Navarra (poi Enrico IV) e Margherita di Francia, figlia di Enrico II e Caterina de 'Medici, vi è anche celebre . Enrico III, l'ultimo re della dinastia dei Valois e fratello dei due re precedenti, prende il suo posto di re di Francia nel 1574. E 'stato lui che ha convocato gli Stati Generali nel 1576 la grande sala castello di Blois chiamato oggi' hui la Salle des Etats. Nel 1588 e il 1589, chiamò di nuovo, e non vi è particolare uccisione nella sua stanza al secondo piano 23 Dicembre 1588 il suo nemico il Duca di Guisa, il fratello di quest'ultimo, e il cardinale di Lorena. Pochi giorni dopo, la regina madre Caterina de 'Medici viene a morire su 5 gennaio 1589. Il Castello Reale di Blois in tal modo visto a quel momento il punto più alto di interesse storico, avendo visto pesante gore e la morte molti re durante la guerra di religioni.

Durante il vecchio regime

Otto mesi dopo l'assassinio del duca di Guisa Jacques Clément uccide il re Enrico III di pugnale. Suo fratello Francesco di Francia morì nel 1584, l'unico erede rimane l'uomo con cui la sorella Margherita di Francia era sposato Enrico di Navarra. Henry è diventato re di Francia, il primo del ramo Borbone della dinastia dei Capetingi. Blois perde il suo status privilegiato di residenza della corte reale. Il castello, però, vede Henry stare lì due volte, nel 1589 e 1598-1599. Decise anche di costruire una grande galleria nei giardini, lungo duecento metri, tra il 1598 e 1602, ma questo sarà sempre incompiuto. Nel 1600, ha annullato il suo matrimonio con Margherita e sposò Maria de 'Medici. Quest'ultimo, una vedova nel 1610, garantirà la Regency Crown a nome del suo figlio Luigi XIII fino al 1614.

Tuttavia, i secoli XVII e XVIII furono il tempo dell'esilio nel castello di Blois. Regina Maria de 'Medici, come il duca Gastone d'Orléans, ma la regina di Polonia Maria Casimire sono occupati molto del loro tempo in cattività. Maria de 'Medici, vedova di Enrico IV, è infatti stato esiliato da suo figlio presso il castello di Blois a causa di conflitti di interesse. Il castello della regina costruito in una bandiera nell'angolo nord-ovest, con un'iscrizione in memoria conserva nel seminterrato del Mansart dell'ala. La leggenda narra che Maria de 'Medici era fuggito il castello nel 1619, da una finestra, con l'aiuto del duca di Epernon, tramite una scala di corda. Questo episodio ha ispirato Rubens in realtà un famoso quadro dipinto per il Palazzo del Lussemburgo e ora in mostra al Louvre.

Luigi XIII offerta nel 1626 contea di Blois al fratello Gaston d'Orléans come regalo di nozze. La loro installazione nel 1634, dopo aver cospirato contro il fratello e di essere inseguito dalla Corte, Gaston aveva sempre attribuito grande importanza al castello. Ci ha anche intrapreso un lavoro, arrestato nel 1638 per mancanza di soldi, perché non è più l'erede al regno dalla nascita di Louis Dieudonné. Il Re Sole, Luigi XIV, successe al padre nel 1643. Gastone d'Orléans poi tornò a Blois, esiliato di nuovo 1652-1653, durante la famosa guerra Fronda di Lorena, tra il regno di Francia a quella di Spagna. Tuttavia, egli incontra c'è una grande collezione, ma morì nel 1660 nel castello di Blois incompiuto, lasciando in eredità al nipote Luigi XIV spostato tutte le sue collezioni nel giardino della galleria, e che segna l'abbandono del castello di Blois. Anche se la contea di Blois e Orleans sono di nuovo alla Corona, Luigi XIV effettuato alcun interesse durante il suo regno il castello di Blois. Ha anche avviato un progetto di distruzione del castello nel 1788, anche se a quel tempo, molti artisti come John Fonte di Claude Perrault o visitato lì. Il Dipartimento della Guerra propone di installare un reggimento, il castello fu occupato dalla Royal Comtois, Reggimento di Cavalleria, che divenne nel 1791 il 73 ° Reggimento di Fanteria di Linea.

La rivoluzione dopo

Durante la rivoluzione nel 1789, il castello è stato abbandonato per quasi 130 anni dopo la morte di Gaston d'Orléans. I rivoluzionari che vogliono togliere tutta la memoria della regalità, saccheggiano il castello e vuota dei suoi mobili, statue e altre opere d'arte. Il collegio Saint-Sauveur è acquisito anche allora distrutto da Guillon contraente. Lo stato del Castello Reale di Blois diventano così patetico che la sua distruzione sarà pensare. Ma Napoleone decise di vendere alla città di Blois nel 1810. Per mancanza di denaro, il castello è di nuovo utilizzato come caserma dall'esercito.

Dal 1788-1867, il castello è ben occupata dai militari. Ciò ha causato molti danni nella costruzione, ma anche salvato il monumento reale. L'ala Francesco I sarà quindi aperta al pubblico durante la Restaurazione, che ha permesso nuovi artisti come Victor Hugo, Balzac, Alexandre Dumas o per visitare. Prosper Mérimée, storico, scrittore e archeologo francese, ispettore generale dei monumenti storici nel 1834, ha deciso di classificare i monumenti storici Chateau de Blois sotto Luigi Filippo nel 1841. Si alza il restauro del castello reale nel luglio 1844 in particolare da Felix Dauban Jules La Morandière e Louis de la Saussaye. Esso sarà trasformato in un museo nel 1850, quando Pierre-Stanislas Maigreau Blau ha deciso di fondare il famoso Museo di Belle Arti di Blois, che si trova nell'ala Francesco I, ma poi ha aperto nell'ala Luigi XII nel 1869. secondo lui, nonostante il fatto che non rimane nulla dei re di Francia collezioni al Castello di Blois, il posto deve ancora essere un luogo di importanza storica e artistica in Francia. Dal momento che, il Castello Reale di Blois ospitare numerosi lavori di riparazione o di ripristino, per quanto riguarda l'anno 1920, quando Goubert costruita una scala in pietra monumentale, come schizzi da Mansart presso l'ala Gaston d'Orléans, restaurato troppo.

Da allora, il castello appartiene alla città di Blois, e di un suono e la luce è stato creato nel 1990 per vivere il castello, oltre a visite in aumento.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 47.5853918
Longitudine: 1.3305829
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Blois