Castello di Commarque (Francia)

Nuova Aquitania     Guarda la lista di castelli in Francia

Nel cuore della Dordogna, nel Périgord Noir, l'emozione che travolge il visitatore che attraversa il margine del bosco per addentrarsi nella valle e scoprire il castello di Commarque che appare al di fuori del tempo e dello spazio, appartiene al regno dell'irreale .

Costruito nel XII e XIV secolo in Dordogna, il castello di Commarque è probabilmente l'insieme medievale più complesso del Périgord. Si trattava infatti di una "co-signoria": le famiglie signorili abitavano nelle varie torri di questo borgo fortificato. È anche il più curioso complesso castrale del Périgord meridionale con le sue difese complesse, i suoi fossati successivi, i suoi bastioni concentrici e il vertiginoso verticalismo del suo mastio, alto 80 metri, in una bella struttura che domina un ambiente naturale preservato e protetto nella valle della Vézère .

È probabile che si possa attribuire la fondazione di una prima prigione, in legno, a uno dei due abati omonimi che si succedettero sulla sede dell'abbazia di Sarlat all'inizio del XII secolo: Garin o Randulphe de Commarque . Il primo signore è un "castri milites" Commarque, un cavaliere, dipendente dall'abbazia di Sarlat.

Molto rapidamente nel 12 ° secolo, intorno al 1116, Gérard de Commarque, capo del ramo più anziano della "casa che aveva dato il nome a un notevole castello a Sarladais per tutti i tempi", che era diventato un cavaliere dell'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme dei suoi beni a quest'ordine, riservando parte dei beni patrimoniali ai più giovani costituiti da una fortezza all'interno del castrum. Hanno costruito l'enorme prigione. (Genealogia di Courcelles 1825)

Questo Ordine Ospedaliero di nuova creazione (1113) prende il nome dalla fondazione di un primo ospedale vicino alla Chiesa di San Giovanni Battista a Gerusalemme. Commarque divenne allora la sede di una delle comanderie dell'Ordine, da cui il nome dato alla cappella di Saint Jean de Commarque.

Dopo la tragica scomparsa dell'ordine, la commenda passò misteriosamente nelle mani dei Beynac, che ereditarono così il potere decisionale sull'erezione delle torri.

Nel corso del tempo, i Cavalieri di Commarque hanno sentito il bisogno di rafforzare la loro posizione. Questo sviluppo è tanto più imperativo in quanto presto si unirono a loro vicini più o meno potenti: famiglie nobili si stabilirono leggermente più in basso come i Gondrix e gli Escars, un'altra appena fuori dal castrum, la famiglia della Cappella. Commarque diventa allora una coseigneury. Ogni casa torre è composta da un recinto, dai propri ingressi e fossi. .

Nel corso del XIV secolo le due casate maggiori realizzarono il primo consolidamento mediante successive acquisizioni. I Beynac riuscirono a costituire una vera e propria châtellenie intorno a Commarque quando presero la giustizia di Marquay e Sireuil dal Cendrieux e imposero la loro sovranità sulla tana di Laussel. I Commarchi si riprendono le terre ed i diritti dei discendenti delle altre milizie castri, per acquisto o per alleanza. Dalla metà del XIV secolo l'intero pollaio divenne la casa nobile dei Commarques: ora hanno un perimetro difensivo che supera di gran lunga quello del castello di Beynac. I lavori intrapresi tra il 1370 e il 1380 permisero di valorizzare il mastio e la cortina e di realizzare la corona di caditoie ispirata al Palazzo dei Papi di Avignone.

Durante la Guerra dei Cent'anni, i Beynac rimasero i fedeli difensori della corona di Francia. Pons de Beynac godeva di un grande sostegno politico: era un mecenate del Beaufort-Turenne, del papato di Avignone e del partito angioino. Lottando per la Francia, divenuto padrone di quasi tutto il Périgord Noir, sposò Philippa nel 1379, che all'epoca aveva solo 12 anni. Non dovette vivere a lungo poiché nel 1405 Pons si risposò con Magne de Castelnaud. Attraverso questi due matrimoni, si alleò con i più potenti signori della valle della Dordogna: Beynac e Castelnaud. Il 23 aprile 1406 Commarque fu investita dalle truppe di Archambaud d´Abzac. Pons e la sua famiglia vengono fatti prigionieri dagli inglesi. Una tassa, ordinata dal re, viene riscossa sugli abitanti del Périgord e del Quercy per pagare il riscatto richiesto. La loro prigionia durerà sei mesi. Come ricompensa per i servizi resi, Pons de Beynac riceverà il castello di Campagne dal re Carlo VII. Morì nel 1440. I suoi successori non avranno la sua saggezza. Nel corso del XV e XVI secolo, hanno devastato e riscattato i viaggiatori. Nel 1441, i Beynac passarono al seguito del conte del Périgord, un chiaro segno del loro declino.

Durante le guerre di religione, i Beynac furono devoti alla causa della Riforma insieme al famoso Geoffroy de Vivans, guardiano di Castelnaud, e al suo vicino Lord of Beynac. Da Commarque, che è la sua base operativa, Geoffroy, barone di Beynac e signore di Commarque, lancia diversi attacchi alle tane cattoliche della zona e sequestra persino Sarlat. Nel 1569, dopo una feroce battaglia, il castello di Commarque fu conquistato dai cattolici guidati dal Sénéchal e dal governatore del Périgord (fu senza dubbio il giorno dopo questo assedio che la sala a volta crollò).

Temendo che non sarebbe stato in grado di tenere il posto, il re Carlo IX ne ordinò la demolizione. Ma un Commarque, perorando la sua causa, ottiene la revoca della sentenza e salva così il castello di Commarque.

Già nel 1500 sembrava che il castrum di Commarque cominciasse già ad essere abbandonato dalle famiglie residenti. È il caso del ramo più giovane dei Commarques, che ha lasciato il sito originario per stabilirsi dall'altra parte, nel castello di Laussel.

Il sito si è poi addormentato per quattro secoli ... prima di essere (ri) scoperto e salvato da un discendente diretto con lo stesso nome.

Oggi, la famiglia di Commarque è una di quelle che nel Medioevo ha ispirato l'epopea, una delle ultime a sopravvivere e rimanere nella terra dei suoi antenati.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 44.9418621
Longitudine: 1.1017311
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Commarque