Castello di Gołuchów (Polonia)

Voivodato della Grande Polonia     Guarda la lista di castelli in Polonia

Il castello di Gołuchów è una delle poche residenze di Wielkopolska già conosciute e aperte al pubblico nel XIX secolo.

La storia del castello risale al Medioevo e il suo primo proprietario conosciuto era Żegota di Gołuchów (1263-1282). Un forte difensivo si trovava nella prima metà del XV secolo, probabilmente dove oggi si trova il castello. Il terreno assicura sicuramente una difesa adeguata. Si affaccia sul fiume Trzemsza da ovest ed è circondato da un fossato e da un argine protetto.

Le proprietà di Gołuchów divennero proprietà della famiglia Leszczyński nel 1507. Il lavoro sulla residenza, che si era progressivamente fatta dai primi del XVI secolo, è stato completato tra il 1600 e il 1628. Questo era oggi uno dei castelli rinascimentali più importanti della Polonia. Una ricostruzione grafica della sua apparizione in quel periodo fu resa possibile dalle indagini del XVIII secolo e dalle misurazioni degli inventari del 1850.

Il castello era costituito da una torre con quattro torri ottagonali negli angoli, chiudendo i locali del nord. La cantina e tre mantenute (ricostruite nel corso del XIX secolo) sono state conservate. Questo edificio è un ritorno alla tradizione medievale di torri ed è diverso da qualsiasi altro castello in Polonia. Può essere stato eretto prima del 1507. C'era un altro edificio sul lato sud. Le due ali, che si concentravano attorno ad un piccolo cortile interno con un chiostro arcade, si univano ai portici costruiti. I cancelli delle porte in pietra arenaria, il portale d'ingresso principale e le custodie per camini in pietra e marmo sono sopravvissuti a quei tempi. Ci sono testimonianze di porte riccamente intagliate, pavimenti decorati e soffitti policromi e scolpiti.

La tenuta ha cambiato mani frequentemente dalla fine del XVII secolo fino alla metà del 19. Jan Działyński, figlio del proprietario di Kórnik, acquistò Gołuchów nel 1853 e cominciò a migliorare l'economia di Gołuchów e abbellire il parco davanti al castello. Solo le riparazioni necessarie sono state fatte al residence stesso.

Il lavoro si è radunato dopo che Jan Działyński sposò la figlia Izabela del principe Adam Czartoryski nel 1857. Il castello divenne la loro casa polacca. Il proprietario di Gołuchów fu costretto ad emigrare da parte sua nell'insurrezione di gennaio del 1863. Le autorità prussiane sequestrarono la sua tenuta, insieme al castello, e tutto il lavoro cessò.

I Działyńskis vivevano a Parigi e potevano tornare solo nel 1869. Anche Jan Działyński ereditò Kórnik e le due residenze richiedevano una grande spesa. Dopo una lunga discussione, nel 1871, Izabela acquistò la proprietà dal marito per fare una comoda casa per le sue sontuose collezioni di Parigi.

Sono stati implementati i piani precedenti per un generale restauro del castello. Sono stati svolti lavori anche sui giardini e sugli altri edifici essenziali per il corretto funzionamento della residenza futura. La sua area è stata notevolmente ampliata. Gli alloggi per i proprietari furono istituiti nel parco del futuro parco (la cui estremità meridionale aveva una cappella e una distilleria) mentre il restauro era in corso tra il 1872 e il 1875.

I piani per il ripristino del castello sono stati elaborati in Polonia in linea con un concetto ideato a Parigi dal principale architetto e conservatore francese Eugène Viollet-le-Duc. Sia Działyńskis ha agito come consulenti e ha avuto l'ultima parola. Il lavoro iniziò sul castello nel 1876 e continuò per 10 anni. Erano impiegati commercianti polacchi e francesi e artisti e conservatori francesi.

Izabela Działyńska era consapevole che stava salvando l'antica sede familiare dei Leszczyńskis. Ogni articolo di quei tempi fu meticolosamente restaurato. Importanti bassi rilievi e mosaici acquistati all'estero sono stati posti accanto a oggetti autentici del castello. Gli interni ristrutturati sono stati ricchi di preziosi arazzi, dipinti e mobili per creare un insieme unico e inimitabile.

Il parco esteso è stato disegnato mentre il castello è stato ristrutturato e quasi prese fino alla morte di Izabela nel 1899 per completare. L'ultimo era il mausoleo, una cappella convertita a 17 appena completata dopo la sua morte.
Izabela aveva più che lo splendore e il comfort dei suoi successori in mente. Il salvataggio di questo castello legato alla storia della Polonia e l'istituzione di un museo e l'accesso pubblico a mezzo legittimo castello doveva anche educare i suoi compatrioti, oppressi dai poteri di divisione, attraverso il contatto con l'arte.

I nipoti di Działyńska erano i prossimi proprietari di Gołuchów. Il castello, con i suoi vasi greci e lo smalto limousine famoso in tutta Europa, è stato aperto ai visitatori. Gli ospiti più eminenti dei proprietari rimasero solo nelle sue camere durante importanti occasioni familiari.

L'ultima guerra ha risparmiato l'edificio e il parco. Molte collezioni, alcune delle quali depositate a Varsavia, furono portate in Austria e ritornate al Museo Nazionale di Varsavia dopo la guerra. Il resto, compresi i vasi greci, furono conservati a Poznań dagli occupanti e poi inviati all'Unione Sovietica. Questi sono stati restituiti in Polonia - ma non a Gołuchów - nel 1946 e nel 1956. Oggi solo alcuni degli arredi originali, alcuni quadri e 56 vasi greci (260) sono conservati a Gołuchów.

Il castello fa parte del Museo Nazionale di Poznań dal 1952. L'ampio parco di 150 ettari, insieme agli altri edifici, è stato acquisito dalla Forza Nazionale delle foreste, che nel 1974 ha aperto un Centro Culturale Forestale. L'intero complesso è Ora aperta al pubblico.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Polonia

Castello di Kornik

Voivodato della Grande Polonia

Castello di Ogrodzieniec

Voivodato della Piccola Polonia

Castello di Książ

Voivodato della Bassa Slesia

Castello di Bobolice

Voivodato della Slesia

Castello di Wiśnicz

Voivodato della Piccola Polonia

Castello Reale di Varsavia

Voivodato della Masovia

Informazioni utili

Latitudine: 51.8526217
Longitudine: 17.9338612
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Gołuchów