Castello di Wiśnicz (Polonia)

Voivodato della Piccola Polonia     Guarda la lista di castelli in Polonia

Il castello di Wiśnicz si trova sul lato nord di un promontorio che conduce verso la valle di Leksandrówka. È strutturato come una normale costruzione a quattro lati con un cortile e quattro torri. Le origini del castello risalgono al 14 ° secolo, quando la nobile famiglia dei Kmita di della stemma "Szreniawa" cominciò a costruire la serie di proprietà padrone di casa intorno Wiśnicz. Durante quel periodo, il castello eretto serviva come bastione protettivo per i proprietari.
Il fondatore della fortezza era Jan Kmita, che era il governatore dei distretti di Sieradz, Russia e Cracovia negli anni settanta del XIV secolo. Il primo riferimento del castrum ("castrum") è confermato nel fatturato delle iniziative di Bochnia ("Żupy bocheńskie") del 1396.

fortificazioni
La residenza era di proprietà della Kmitas fino alla morte di Piotr Kmita (1553), governatore di Cracovia (1536-53). Dal 1554 il castello è stato gestito dalle famiglie di Barza e Stadnicki. Nel 1593 il proprietario della residenza è diventato Sebastian Lubomirski, che ha fatto l'imperatore Rudolph II a concedergli il titolo di "il conte di Wiśnicz". Dal 1615 al 1621 suo figlio Stanisław ricostruì l'edificio e lo rafforzò con una fortificazione a bastione a cinque facciate disegnata da Maciej Trapola.

Il cancello barocco
Nella parte orientale della fortificazione, l'attenzione di una persona richiama l'ingresso barocco a forma di arco trionfale (1621). Lubomirski fu anche il fondatore del monastero fortificato dei Carmelitani Scalzi, eretto sul lato sud del castello, così come il fondatore di Nowy Wiśnicz (1616).
Wiśnicz era di proprietà della famiglia Lubomirski fino alla metà del XVIII secolo. Fu allora, quando divenne proprietà della famiglia di Sanguszko, e successivamente - le famiglie di Potocki e Zamoyski. Dopo il fuoco nel 1831, il castello fu abbandonato e cominciò a cadere in rovina. Il castello, comunque; È stato salvato dalla devastazione totale grazie ai lavori di ristrutturazione dell'Unione della Famiglia di Lubomirski, che hanno riacquistato la vecchia tenuta.

Dopo la seconda guerra mondiale
Il castello è stato nazionalizzato dopo la seconda guerra mondiale. La ristrutturazione e la ricostruzione hanno iniziato nel 1949 e sono stati gestiti da Alfred Majewski. Il castello del tutto con accompagnamento tesori storici di Nowy Wiśnicz crea un punto di riferimento unico ricco di viste spettacolari, molteplicità di storie artistiche e storiche e la varietà e la qualità delle forme eleganti e contesti culturali.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Polonia

Castello di Malbork

Voivodato della Pomerania

Castello di Kornik

Voivodato della Grande Polonia

Castello di Gołuchów

Voivodato della Grande Polonia

Castello di Bobolice

Voivodato della Slesia

Castello di Łańcut

Voivodato della Precarpazia

Castello di Moszna

Voivodato di Opole

Informazioni utili

Latitudine: 49.917319
Longitudine: 20.4693964
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Wiśnicz