Castello di Krzyżtopór (Polonia)

Voivodato della Santacroce     Guarda la lista di castelli in Polonia

Dobra Iwaniska, che comprendeva Ujazd, originariamente apparteneva (è già nel XII secolo) al monastero cistercense di Jędrzejów. Nel XV secolo, queste proprietà divennero proprietà di Oleśnicki. Ulteriore destino di Ujazd è associato alla famiglia Ossolinski. All'inizio del XVII secolo. Questi colpo buono per un breve periodo nelle mani di Mr. Jan Zbigniew Ossoliński Ossolin su che in 1587. Ha dato la tenuta Krzysztof figlio come dono di nozze. Krzysztof abbandonò la proprietà di Iwaniska dalla tenuta Mielec, che passò nelle mani del fratello maggiore Maksymilian. Così, Iwaniska insieme a Ujazd divenne proprietà di Krzysztof Ossoliński nel 1619.

Krzysztof Ossoliński era un uomo istruito con ampi interessi letterari, artistici, diplomatici e politici. Decise di costruire una residenza che avrebbe messo in ombra tutte le residenze dei magnati in Polonia e oltre. Il castello di Ujazd fu costruito nel 1621? 1644 in tre fasi. L'edificio principale e le fortificazioni costruito negli anni 1621- 27. La fase successiva è lo sviluppo della torre dell'orologio, la data documentata 1631. Ushakov (cancello) inscritti nella tabella all'ingresso. La fase ta2h era collegata al cambiamento del nome della sede. Fino ad ora, il nome Krzysztopopór era usato, combinando il nome del fondatore con il nome dello stemma della famiglia Ossoliński. Il nome successivo Krzyżtopór è ancora usato oggi. Sul cancello principale era collocata una grande croce e un'ascia e un'iscrizione che oggi non esiste più: / Krzyż obrona / Krzyż podpora / Dziatki nasza Topora /. Questo era il credo del fondatore - un cattolico zelante - che esprimeva il suo personale atteggiamento nei confronti dei principi di fede. Vale la pena ricordare che Krzysztof era un feroce nemico della Riforma, anche se suo nonno Hieronim era calvinista. Grazie a Krzysztof, gli Ariani furono espulsi dalla Terra Santa, tra gli altri da Raków, Skrzelowa e Iwanisk. Nel palazzo vescovile di Kielce c'è un murale che immortala questo evento.

Castello Krzyżtopór fu costruito nel palazzo di tipo fortezza, residenza di collegare i residenti con la comodità di una funzione difensiva, mostra una stretta relazione con uno dei più grandi residenza italiana - di proprietà Farnese - Castello di Caprarola, che Krzysztof Ossoliński visitato durante il suo viaggio a Roma.
Il castello difensivo fu eretto su un piano insolito inscritto nel bastione di fortificazione del Pentagono. Il palazzo, le fortificazioni e il giardino sono i tre elementi principali della fondazione: erano collegati in modo assiale. Sfortunatamente, il designer non è conosciuto. Grazie alle scoperte negli archivi della città di Cracovia è documentata come costruttore elencato nel 1633. architetto italiano Lorenzo Senes (Laurentius Senes, Muretto de Sant nei Grigioni).

Sebbene Krzysztof Ossoliński fosse sposato tre volte, aveva un solo figlio dal suo primo matrimonio: Krzysztof Baldwin. Krzysztof nel 1648. Siamo andati con una serie di 100 ussari in una spedizione nella guerra e la sanguinosa battaglia di Zborów nel 1649. morì colpito da una freccia. Krzyżtopór passò nelle mani dei parenti delle famiglie Kalinowski, Denhoff, Morsztyn e Pac. L'ospite del castello Ossoliński era il prigioniero della corona Samuel Jerzy Kalinowski. Durante il suo regno in Polonia, il diluvio svedese cadde a Krzyżtoporze. Il 30 ottobre 1655, gli invasori guidati dal generale Duglas entrarono nel castello, portandolo con un tiro senza colpo. Secondo la loro usanza, gli svedesi hanno preso gli squisiti arredi interni con la biblioteca e gli archivi di famiglia subito dopo aver preso la fortezza. Tuttavia, non hanno danneggiato ciò che viene spesso loro attribuito, le mura del castello.

Intorno al 1760, il generale dell'esercito lituano, Jan Michał Pac, fece un piccolo rinnovamento della parte residenziale meridionale del castello e fondò un viale di tiglio lungo la strada per Iwanisk. Visse a Krzyżtoporze fino allo scoppio della Confederazione dei Bar nel 1768, i cui partecipanti, su invito del proprietario e del maresciallo della confederazione, trovarono rifugio nel castello. Tuttavia, quando Pac, dopo la caduta del partito nel 1770, se ne andò frettolosamente in Francia, risultò che a seguito delle battaglie la residenza era solo una bellissima, ma disabitata, rovina.

Dopo la fuga di Pac, il centro della proprietà si trasferì a Planty e la tenuta della piantagione insieme a Ujazd fu acquistata nel 1782 dal vescovo di Cracovia, Kajetan Sołtyk, per suo figlio.

Nel 1815, il castello divenne proprietà della famiglia Łempicki, che viveva in Plancie e, sebbene fossero molto ricchi, non intendeva rinnovare l'oggetto, trattando le rovine come un'attrazione romantica.

Nel dopoguerra, Krzyżtopór divenne proprietà del Tesoro di Stato, tuttavia, fu solo nel 1991 che la struttura con percorsi designati fu messa a disposizione dei turisti.

Dal 2007, la cura del castello è stata effettuata dall'ufficio comunale di Iwaniska. Ora ogni turista può conoscere la storia e le dimensioni della famiglia Ossolinski, la fantastica ricchezza dell'aristocrazia polacca e la potenza e le dimensioni della Polonia del XVII secolo.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Polonia

Castello di Książ

Voivodato della Bassa Slesia

Castello di Czocha

Voivodato della Bassa Slesia

Castello di Łańcut

Voivodato della Precarpazia

Castello di Ogrodzieniec

Voivodato della Piccola Polonia

Castello di Malbork

Voivodato della Pomerania

Castello Reale di Varsavia

Voivodato della Masovia

Informazioni utili

Latitudine: 50.7140713
Longitudine: 21.3082775
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Krzyżtopór