Castello di Bobolice (Polonia)

Voivodato della Slesia     Guarda la lista di castelli in Polonia

Il castello di Bobolice - un castello reale originariamente costruito nella metà del XIV secolo e poi ricostruito si trova sul Jura Krakowsko-Częstochowska, nel cosiddetto sistema Nido d'Aquila, nel villaggio di Bobolice nel Voivodato di Slesia, nel distretto di Myszków.

Il castello reale in Bobolice è stato costruito dal re di Polonia Kazimierz il Grande probabilmente intorno al 1350-1352. Apparteneva al sistema di difesa del confine dello Stato occidentale del Regno di Polonia. Il castello doveva difendere le invasioni dalla Slesia, che era il territorio confinante del Regno ceco. Il castello faceva parte di una fortificazione denominata Nido d'aquila.


Nel 1370 il re allora polacco Ludwik Węgierski ha dato il castello al relativo Władysław Opolczyk. Questo 9 anni dopo, lo diede ai suoi cortigiani Andrew Schöny di Barlabás (di seguito Andrzej ungherese), che ha trasformato il castello in un ladro fortezza. Incontrollabili rapporti limitare re Władysław Jagiełło, che, nel 1391. Castello voltò di nuovo verso le tenute reali, ma Andrew comunque gli ha permesso di esercitare. Dopo la sua morte il castello ereditato la figlia Anna, e dopo la sua morte il castello contempla il figlio Stanisław Szafraniec e il suo secondo marito Msciwoj di Wierzchowiska mano di Lis di armi con i bambini. Ciò ha portato a numerosi conflitti, che si è conclusa Piotr Szafraniec (nipote di Stanislao), che ha acquistato le Volpi loro metà del castello nel 1445. Peter Szafraniec presto vendette il castello Florian da Knyszyn, che a sua volta lo vendette al contenuto Andrzej, e la sua famiglia ha venduto a Rzeszow. Il prossimo proprietario nel 1486 era Mikołaj Kreza da Zawada Stemma Ostoja, la cui famiglia gestiva il castello fino al 1625.

Durante l'invasione di Massimiliano III Habsburg sul terreno polacco nel 1587 il castello fu catturato dalle sue truppe. All'epoca ha subito danni più gravi, ma è stato rapidamente rimbalzato dalle truppe guidate da Jan Zamoyski. Nel 1625, il castello passò nelle mani dello stemma di Myszkowskis Jastrzębiec dalla vicina Mirow.

Durante il diluvio svedese, nel 1657, gli svedesi sotto il comando del generale Müller distrussero gravemente il castello. I prossimi proprietari del castello erano Męcińscy z Zarek, ma dopo le guerre svedesi nel XVII e XVIII secolo. Il castello ha cominciato a cadere in rovina. Quando, nel 1683. re Giovanni III Sobieski sulla strada per Cracovia - luoghi di concentrazione di truppe polacche prima il sollievo di Vienna - fermarono presso il castello di Bobolice, il suo seguito ha dovuto trascorrere la notte in tenda.

Nel XVIII secolo il castello fu solo parzialmente abitato. L'inventario del castello del 1700 mostra la sua condizione piuttosto difettosa. Nonostante i tentativi di salvataggio del castello, è caduto in rovina. Nel XIX secolo un tesoro è stato trovato nel seminterrato del castello. I cacciatori di tesori hanno completato il resto della distruzione. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, le pareti del castello erano in parte demolite e usate per costruire una strada che collega Bobolice a Mirow.

Alla fine del ventesimo secolo, i proprietari della famiglia Lasecki - presenti nel castello - hanno intrapreso la sfida di ricostruire questo castello. A nome della famiglia: il senatore Jaroslaw Lasecki e suo fratello Dariusz Lasecki, con l'aiuto di scienziati e di esperti polacchi, sono state realizzate opere archeologiche, di sicurezza e di costruzione. Nel giugno 2011, il rapporto con la ricostruzione è apparso nei media del mondo. L'apertura ufficiale del castello dopo dodici anni di lavoro si è svolta il 3 settembre 2011. In occasione dell'apertura delle loro lettere, le congratulazioni sono state inviate al Presidente della Repubblica Bronisław Komorowski, al Sejm Marshal e al Primo Ministro. . La ricostruzione che riprendesse l'aspetto de castellodel XVI secolo, è stata effettuata nonostante l'assenza di piani, schizzi o disegni del castello; La sua forma è stata ricostruita sulla base di rovine conservate, con la conoscenza di storici e archeologi. Solo i materiali tradizionali (principalmente calcare) sono stati utilizzati nelle opere, e sono state sviluppate speciali murature. La ricostruzione stessa ha risvegliato e ancora suscita polemiche e critiche nei vari ambienti. L'oggetto è chiamato Disneyland, un cattivo monumento mummico.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Polonia

Castello di Krzyżtopór

Voivodato della Santacroce

Castello di Niedzica

Voivodato della Piccola Polonia

Castello di Moszna

Voivodato di Opole

Castello di Bedzin

Voivodato della Slesia

Castello di Łańcut

Voivodato della Precarpazia

Castello di Wiśnicz

Voivodato della Piccola Polonia

Informazioni utili

Latitudine: 50.6131531
Longitudine: 19.4932003
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Bobolice