Castello di Huntly (Scozia)

Aberdeenshire     Guarda la lista di castelli in Scozia

Il castello di Huntly è un castello in rovina a Huntly nell'Aberdeenshire, una regione della Scozia settentrionale. È la dimora ancestrale del capo del clan Gordon, conte di Huntly. Non deve essere confuso con il castello di Huntly del XV secolo, a ovest di Dundee e attualmente utilizzato come prigione.

Originariamente chiamato Strathbogie, il castello fu donato a Sir Adam Gordon di Huntly nel XIV secolo. Re Roberto I di Scozia fu ospite del castello nel 1307, prima della sua vittoria sul conte di Buchan.

Nel 1449 il re si trovò in conflitto con il potente conte di Douglas e i Gordon si schierarono con il re. Nel 1452, mentre i loro uomini si trovavano nel sud del paese, il conte di Moray, un alleato dei Douglas, colse l'occasione per saccheggiare le terre dei Gordon, dando fuoco al castello di Huntly. I Gordon tornarono e furono in grado di sconfiggere rapidamente i loro nemici. Anche se il castello fu rasa al suolo, fu intrapresa un'ampia ricostruzione e fu costruito un castello più grande.

Nel 1496, il pretendente al trono d'Inghilterra, Perkin Warbeck era sposato con Catherine Gordon al Castello di Huntly, un atto testimoniato dal re Giacomo IV di Scozia (in inglese James IV).

Le ali furono aggiunte al castello nei secoli XVI e XVII.

Nel 1640, il posto fu occupato dall'esercito del governatore della Scozia sotto la responsabilità del generale Robert Monro. Secondo il parroco di Rothiemay, un piccolo villaggio a una decina di minuti da Huntly, il castello: “non fu né derubato né danneggiato, ad eccezione di alcuni emblemi e immagini, di natura papista; e quindi, su richiesta del capitano James Wallace (uno dei capitani della fanteria di Munro), furono distrutti e rimossi dal frontespizio della casa; ma tutto il resto del frontespizio, contenente lo stemma degli Huntly's, ecc., è rimasto intatto, così com'è oggi. "

Preso nell'ottobre del 1644, il castello fu tenuto brevemente da James Graham contro il duca di Argyll.

Nel 1647 Lord Charles Gordon difese il castello dal generale David Leslie, ma la sua guarnigione irlandese morì di fame e dovette arrendersi. Hanno subito un trattamento brutale, gli uomini sono stati impiccati ei loro ufficiali decapitati. Nel dicembre dello stesso anno, lo stesso Huntly fu catturato; sulla strada per la sua esecuzione a Edimburgo, fu trattenuto nel suo stesso castello in un raffinamento di crudeltà, la sua scorta fu fucilata contro le mura.

Nel 1650, Carlo II d'Inghilterra visitò rapidamente il castello mentre si recava alla battaglia di Worcester, dove fu sconfitto da Oliver Cromwell. La lunga occupazione del castello da parte della famiglia Gordon si concluse con la guerra civile.

All'inizio del XVIII secolo, il castello stava già iniziando a decadere e gli abitanti del villaggio vi raccoglievano materiali per costruire le proprie case. Nel 1746, durante la ribellione giacobita, fu occupata dalle truppe del governo britannico. Successivamente divenne una sorta di cava, fino a quando un antiquario nell'Ottocento cercò di salvare ciò che era rimasto.

Il castello rimase in possesso del Clan Gordon fino al 1923. Oggi i suoi resti sono gestiti da Historic Scotland, l'agenzia scozzese per i monumenti storici.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 57.4550553
Longitudine: -2.781734
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Huntly