Palazzo Dalkeith (Scozia)

Lothian centrale     Guarda la lista di castelli in Scozia

Dalkeith Palace a Dalkeith, Midlothian, in Scozia, è l'ex sede del Duca di Buccleuch.

Castello Dalkeith era situato a nord-est di Dalkeith, ed era originariamente nelle mani dei Graham nel 12 ° secolo e dato alla famiglia Douglas nei primi anni del 14 ° secolo. James Douglas di Dalkeith divenne il conte di Morton a metà del 15 ° secolo. Il castello è stato strategicamente situato in una posizione facilmente difendibile sopra un'ansa del fiume North Esk. Nel 1543, il Cardinale David Beaton di St. Andrews è stato imprigionato nel castello di Dalkeith. E 'stata forzata e distrutto dagli inglesi nel 1547, e nel 1575 la James Douglas, 4 ° Conte di Morton costruito un nuovo castello. Molti anni dopo, l'8 ° Conte di Morton venduto il castello e la tenuta al re Carlo I e le politiche è diventato il suo terreno di caccia. Dalkeith Castello e motivi sono stati rivenduti a Morton e poi di nuovo nel 1642 al 2 ° conte di Buccleuch.


Il 2 ° conte di figlia di Buccleuch sposò il duca di Monmouth, primogenito figlio illegittimo di Carlo II. Sono diventati duca e la duchessa di Monmouth e Buccleuch. Dopo il Duca di Monmouth era stato giustiziato per tradimento, Anne Scott, la sua vedova, che deteneva il titolo scozzese nel suo pieno diritto, ha chiesto all'architetto James Smith utilizzare Guglielmo di Palazzo di Orange di Het Loo nei Paesi Bassi come modello per Dalkeith Palace.

Smith ei suoi cugini, Gilbert e James, hanno firmato il contratto per i lavori muratore a Castello Dalkeith nel marzo del 1702. La costruzione del Palazzo Dalkeith iniziò più tardi quello stesso anno, Smith decidere di incorporare una porzione di casa torre del vecchio castello nel lato occidentale della nuova struttura. Lo schema delle vecchie mura della torre è ancora visibile nella facciata occidentale del palazzo oggi.


Nel 1704, William Walker e Benjamin Robinson, il ciambellano della Duchessa, è andato a Londra con una piccola festa per scegliere gli elementi di arredo per il palazzo. La costruzione è stata procedendo ad un ritmo costante, e la parte principale del palazzo è stato coperto entro la fine del 1705. Il London marmista Richard Neale trascorso sessantaquattro settimane al palazzo con nove assistenti tra il 1709 e il 1711, carving la scala principale e lo schermo dello scalone. Diversi pezzi di marmo del camino sono stati installati, così come un complicato intagliati bassorilievo in marmo di Nettuno e Galatea. Questo internamente ampio uso di marmo era molto il sapore della Duchessa. La maggior parte di costruzione è stata completata dal 1711.

Ritocchi sul complesso del palazzo comprendeva l'aggiunta di uno schermo in ferro battuto con pilastri in pietra da taglio (non più esistente) attorno al piazzale, una grande quantità di semina, e l'imposizione di un grande viale attraverso il parco. Dalkeith Parco stesso è una grande area di alberi ben curati e giardini, che negli anni successivi sarebbe includere il ponte Montagu sopra il Esk River North e il Conservatorio Dalkeith e un anfiteatro erboso. Quando i calcoli finali sono state fatte, è stato stabilito che la costruzione di Dalkeith Palazzo era costata la duchessa per un totale di 17.727 sterline.

L'idraulico John Scott di Edimburgo Re-plated il tetto in piombo nel 1743. Alcune aggiunte minori sono state effettuate negli anni successivi. John Adam riemerse l'edificio nel 1762 e James Playfair inserita una finestra basso nella facciata est nel 1786.

Nel complesso, il palazzo è costruito in pietra arenaria ed ha l'ingresso principale sul fronte sud, fiancheggiato su entrambi i lati da due lesene corinzie. Questi sono sormontate da un timpano tra parentesi insolita per la sua profondità.


Il layout di Dalkeith Palace era insolito per il tempo che l'appartamento stato era situato al piano terra, che ha impedito la Grande Sala da pranzo di essere collocato nella sua posizione abituale, all'inizio dell 'appartamento stato. Come tale, la Grande Sala da pranzo è stata posta al primo piano, ancora adatto per le occasioni importanti e servire anche come anticamera di un altro appartamento al primo piano. Walter Montagu-Douglas-Scott, 5 ° Duca di Buccleuch considerato vasta ricostruzione nel 1831 e William bruciare i disegni non eseguiti prodotte in stile giacobino. Più piccole modifiche sono state effettuate, insieme con miglioramenti alla tenuta circostante tra cui una nuova casa e uffici per Chamberlain del Duca, e la costruzione per il 5 ° Duca di Chiesa di Santa Maria come cappella privata di William bruciare e David Bryce. La chiesa contiene uno degli unici due organi ad acqua in Scozia.


Diverse figure ben note dall'inglese e storia scozzese sono stati ospiti del Palazzo nei secoli successivi. Bonnie Prince Charlie stati due notti al Dalkeith nel 1745, Giorgio IV dormiva qui durante la sua visita a Edimburgo nel 1822, piuttosto che il Palazzo di Holyroodhouse, che era in uno stato povero, come ha fatto Victoria nel 1842. Durante la seconda guerra mondiale, le truppe polacche del 3 ° Fiandre Rifle Brigade, parte della Divisione 1 ° polacco blindata, erano alloggiati al terzo piano di Palazzo Dalkeith dal 1942 in poi. Graffiti disegnato da queste truppe è ancora visibile al terzo carta da parati piano del Palazzo a partire dal 2008.


Nel 1970 e all'inizio del 1980, Dalkeith House è stato usato come una ricerca e l'ufficio di sviluppo da parte della società informatica internazionale Computers Ltd. (ICL), che ha preso in affitto la casa fino al 1983.

Dalkeith Palace non è stato vissuto dalla famiglia Buccleuch dal 1914 ed è stato affittato al sistema University of Wisconsin per un programma di studio all'estero dal 1985. circa 60-80 studenti un semestre dal vivo nel palazzo, dove si tengono anche lezioni dagli Stati Uniti e docenti nel Regno Unito.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Scozia

Castello di Stalker

Argyll e Bute

Castello di Culzean

Ayrshire Meridionale

Castello di Fraser

Aberdeenshire

Informazioni utili

Latitudine: 55.9013112
Longitudine: -3.0632702
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Palazzo Dalkeith