Castello di Bellver (Spagna)

Isole Baleari     Guarda la lista di castelli in Spagna

Castell de Bellver si trova a 3 km dal centro della città di Palma e 112,6 m. alto sul livello del mare, con vista sulla baia e gran parte dell'isola di Maiorca.

Tra gli edifici eretti nel corso della storia di Maiorca, il Castello di Bellver è senza dubbio uno dei più originali ed emblematici. Il castello fu costruito tra il 1300 e il 1311 per ordine diretto del re Jaime Jaume II di Maiorca e si trova a circa 3 chilometri dal centro della città di Palma, su una collina alta 112 metri. Il recinto risponde a un piano molto concreto e originale. È costituito da un edificio in stile gotico perfettamente circolare, organizzato attorno a un cortile circolare centrale, con quattro grandi torri rivolte verso i quattro punti cardinali. La cosiddetta torre maggiore o tributo, nella direzione nord, è esente dal resto del complesso, mentre il resto delle torri è incorporato nel corpo principale. Sebbene siano stati fatti tentativi di trovare precedenti di castelli circolari in cui Bellver avrebbe potuto essere ispirato, tutto indica che il lavoro di Maiorca è un vero lavoro innovativo.

Il materiale utilizzato nella costruzione del castello di Bellver è il marès, un tipo di arenaria che è facile da lavorare e si trova spesso in tutta la geografia delle Baleari. Gran parte della pietra proviene dalle grotte sotto il castello, così come altre cave nella stessa foresta, Portals Vells e Santanyí.

Bellver: la funzione difensiva e la funzione residenziale
La costruzione del Castello di Bellver fu il risultato di una organizzazione pianificata di azioni difensive da parte della Casa Real Mallorquina. Dalla cima della montagna c'era una prospettiva imbattibile per il controllo delle minacce straniere che potevano arrivare via terra e via mare. Bellver è stato anche concepito come un palazzo fortezza dove i sovrani potevano rifugiarsi in sicurezza in caso di pericolo. In ogni caso, nonostante la sua natura difensiva, l'interno presentava un gusto elegante e raffinato, degno di una residenza reale, ideale per la ricreazione dei privilegiati che lo abitavano.
 
Bellver dopo il 1343
Dopo essere stato usato come residenza reale, il Castello di Bellver ospitò le principali autorità dell'isola per molti anni mentre iniziò a servire come una prigione occasionale.
Dalla guerra di successione (1700-1715) il castello divenne la principale prigione politica e militare dell'isola. Il castello divenne un luogo particolarmente utile quando fu tentato di mettere a tacere la voce e confondere le persone di grande influenza politica e sociale. Personaggi importanti come l'intellettuale illuminato Gaspar Melchor de Jovellanos, l'astronomo e politico François Aragó o il generale liberale Luis Lacy furono inviati a Bellver. Già ai tempi della guerra civile spagnola (1936-1939) il castello conobbe i momenti più tristi e amari della sua storia, con la prigionia di oltre 800 prigionieri repubblicani che difendevano il governo legittimo emerso democraticamente dai seggi.

La torre maggiore
La torre maggiore, perfettamente protetta e isolata dal resto della fortezza, fu l'ultima roccaforte della resistenza se Bellver fu attaccato. In questo tipo di torri, la cerimonia del tributo veniva celebrata in modo tradizionale, per cui il castigliano, come capo della fortezza, prestava giuramento di fedeltà e obbedienza al suo re o signore e promise di difendere il castello. Per molti anni la torre principale fu utilizzata anche come prigione. Un'importante raccolta di grafiti è la prova principale di quel periodo di isolamento.

Interni del castello
È all'interno del castello dove puoi vedere tutta la sua grandezza e squisitezza e vedere che, a parte una fortezza, il castello è stato concepito come una residenza reale con finiture eleganti e raffinate. Al piano terra c'erano le stanze destinate essenzialmente a rifornire Bellver, mentre al piano nobile c'erano le stanze e le dipendenze della famiglia reale, le sale ufficiali per riunioni, ricevimenti e cerimonie, nonché la cappella di San Marcos.
 
Il museo di storia della città
Come museo di storia della città, nelle sue sale Bellver offre un viaggio attraverso l'evoluzione di Palma, dagli insediamenti talayotici al XX secolo, fino alla conquista romana nel 123 secolo a.C. e la fondazione dell'attuale nucleo urbano, lo stadio musulmano del 903, la conquista catalana nel 1229, l'istituzione del Regno di Maiorca (1276-1349), la costruzione delle mura rinascimentali di Palma e la sua demolizione nel 1903.

La collezione di Antonio Despuig è collocata sul piano nobile del castello (Palma 1745 - Lucca 1813). Figlio dei conti del Montenegro, Despuig era uno dei personaggi più importanti dell'illustrazione di Maiorca, mecenate degli artisti e una persona normale nei circoli intellettuali

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Spagna

Castello de las Cuevas

Castiglia e León

Castello di Ponferrada

Castiglia e Leon

Castello di Coca

Castiglia e Leon

Informazioni utili

Latitudine: 39.5638143
Longitudine: 2.6193542
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Bellver