Fortezza di Bohus (Svezia)

Götaland     Guarda la lista di castelli in Svezia

Fortezza di Bohus (noto anche come Baahus o Bagahus; norvegese: Bahus festning; svedese Bohus Fästning) è una fortezza svedese, che si trova sul 40 metro scogliera in Bagaholmen Isola, città di Kungälv, Svezia, a nord est di Hisingen dove le spaccature fiume Göta in due rami (20 chilometri a nord di Goteborg).

Purtroppo, non si sa, quando è stata fondata Kungälv o Konghelle. Tuttavia, Konghelle appare nelle saghe islandesi e il famoso narratore Snorri Sturluson in realtà ha visitato la città se stesso. Si ritiene che il regolamento Konghelle esisteva già nel 9 ° secolo vicino al fiume con una ricca agricoltura. All'inizio del 12 ° secolo, il re norvegese Sigurd I Magnusson (Sigurd Jorsalfare / Sigurd il crociato), che regnò AD 1103-1130, ha favorito Konghelle e lo usò come la capitale della Norvegia e un'importante base di potere.
La costruzione della Fortezza di Bohus è iniziata nel 1308 sotto il re Haakon V Magnuson, re di Norvegia, che regnò AD 1299-1319.
All'inizio del 14 ° secolo, ci fu una lotta di potere tra il re di Svezia Birger Magnusson (che regnò AD 1299-1319) ei suoi fratelli, i duchi Erik e Valdemar, tutti i figli del re Magnus III Ladulas della Svezia. Duke Erik era sposato con Ingeborg, figlia di Haakon V Magnuson della Norvegia, e quindi aveva forti legami con la monarchia norvegese. A causa del matrimonio, duca Erik ottenne il controllo del castello Ragnhild Holmen, che è stato costruito nel 13 ° secolo. Il castello era su un'isola, di fronte Kungahälla (oggi, è possibile trovare solo le rovine del castello di mare Hisingens, a Göteborg). Ragnhild Holmen è diventata una base importante per i duchi Erik e Valdemar, che una volta controllava gran parte della Svezia occidentale di oggi.
Il potere di alleanze precedenti era stato minato e il norvegese re Haakon V Magnuson voluto il figlio Erik avrebbe dato indietro i loro feudi. Il Duca ha rifiutato, e un assedio del castello di Ragnhild Holmen ha cominciato. Giochi Hatuna e Nyköping banchetti sono due eventi noti nella lotta di potere, che ha avuto il carattere di una guerra civile nordico.
Secondo la svedese Erik Chronicle, nel 1308, il conte del Nord Halland Jacob Nielsen ha esortato il re di Norvegia a costruire una fortezza sulla scogliera alta dove il fiume Göta divide. Questo ha permesso avversari di Duke Erik prendere il controllo delle comunicazioni da e verso Ragnhild Holmen. Di conseguenza, la posizione strategica superiore del castello Ragnhild Holmen molto presto aveva fatto il suo tempo.

In principio, la fortezza Bohus è stato costruito dell'albero. Tuttavia, dal momento che la fortezza era situata nella regione di confine, poi ben presto fu ricostruita in pietra, ed è diventato uno dei più forti fortezze in Scandinavia. Il primo comandante del Bohus governato sud, e successivamente la parte settentrionale della provincia, che in seguito ha ricevuto il nome di rafforzare Bohuslän. Bohus svolto un ruolo importante nel rapporto tra la Norvegia e la Svezia. Nel 1333, in Bohus, era stato herredag ​​(Privy Council), dove il re Magnus Eriksson è stato dichiarato maggiorenne. Nel 1344, qui, il figlio di Magnus Haakon fu proclamato re di Norvegia. Nel 1389, la fortezza era il luogo dove si è tenuto in custodia Re Albrecht di Meclemburgo.
Nel Medioevo, la rocca fu assediata numerose volte, ma non è mai stato catturato. Nel 1531, fu assediata dal re danese Cristiano II. Durante i sette anni del Nord Guerra (1563-1570), soldati svedesi hanno cercato senza successo cinque volte per catturarlo. La sfida più seria per l'assedio della fortezza è iniziata nel marzo 1566, quando Niels Boye e Nils Sture sono voluti quattro tentativi di aggressione. Durante l'ultimo tentativo, 250 soldati svedesi hanno fatto irruzione con successo e hanno occupato la torre principale nord-orientale. Il comandante norvegese ha inviato un volontario per far esplodere i depositi di munizioni sotto la torre, uccidendo gli svedesi e respingere l'attacco. Come ricompensa, la famiglia del volontario ha un pezzo di terra che è ancora in proprietà dei discendenti di questo volontario.

I norvegesi ricostruirono la fortezza (fortemente influenzato dall'assedio) in pietra e mattoni, e sostanzialmente rinforzato esso. La ricostruzione subito dopo la guerra è stato diretto da Hans Paaske (Påske) dai Paesi Bassi.
Nel 1593-1604, simile alla costruzione poi intrapresa a Akershus a Oslo, Bohus è stato aggiornato a una fortezza bastioni. Una nuova fortificazione esterna è stata sollevata. Questa costruzione è stata una delle prime opere di Hans van Steenwinckel, anche dai Paesi Bassi, che fu poi famoso per il suo design in stile rinascimentale olandese in Danimarca.
Dal momento che in quel periodo il norvegese Båhuslen continuamente minacciato di invasioni svedesi, poi i miglioramenti alle fortificazioni continuarono per anni. Per esempio a partire dall'estate del 1651 attraverso l'autunno del 1652 l'ingegnere olandese Isaac van Geelkerck diretto la costruzione di due torri angolari lungo la parete sud, così come la costruzione di un nuovo muro intorno all'edificio arsenale.
A metà del 17 ° secolo, la fortezza era un rettangolo con torri, a nord-ovest delle quali ( "Fars Hatt") era rettangolare, e le altre tre, a quanto pare circolari. Nella parte occidentale della fortezza si trovava "Torre Rossa", in cui si trova la chiesa. Le fortificazioni esterne del castello si sono formate come heptagon irregolare.
Secondo i termini del trattato di Roskilde nel 1658, Danimarca-Norvegia ceduta alla Svezia province danesi di Scania, Blekinge e Halland e le province norvegesi Trondhjem e Bohuslän (tra cui Fortezza di Bohus). Durante la guerra danese-svedese della fortezza 1675-1679 del fu assediata nuovamente decimillesimo norvegese esercito sotto il comando di Gyullenleve. Il castello sarebbe stato costretto a capitolare, se le forze di G.O. Stenbock non è venuto in soccorso. La fortezza quasi totalmente distrutta fu ricostruita secondo il piano di ingegnere Eric Dahlberg e fino al 1700, era la residenza del governatore Bohuslän.

Dopo la Danimarca-Norvegia cedette il territorio che comprendeva Fortezza di Bohus, Fortezza di Fredriksten è stato costruito nel Fredrikshald sul confine norvegese-svedese di nuova costituzione. Fortezza di Bohus non si trovava più sul confine ed è stato usato dalla Svezia in minima parte. Sotto il re Carlo XII, i cannoni della fortezza sono stati trasportati in Sundsborg che, secondo il piano del re, era quello di rafforzare il confine a Danese Norvegia. Dopo la morte del re, i cannoni sono stati restituiti al castello. Nel 18 ° secolo il castello Bohus servito soprattutto come prigione.
Il più famoso prigioniero era il pietista radicale Thomas Leopold, che durante la sua vita ha trascorso 42 anni dietro le sbarre (32 anni nel carcere di Castello Bohus) per i suoi presunti eresie. La sua cella di pietra può essere visitata presso il castello di oggi.
Alla fine del 18 ° secolo, è stato deciso che la fortezza oggi non utilizzata deve essere demolito. demolitori lavorato presso la fortezza per due mesi, momento in cui i soldi stanziati per l'operazione era scaduto. I residenti della città circostante di Kungälv usato il concio della fortezza per la costruzione di case. Tuttavia, gran parte della fortezza è ancora intatta, tra cui la grande torre nord, "Fars Hatt". Nel 1898-1904, nella fortezza sono stati condotti scavi archeologici e interventi conservativi. Nel 1925, le rovine della fortezza Bohus rilevate dalla gestione degli edifici, e nel 1934, sotto la guida della Commissione sulla disoccupazione, i lavori di restauro è stato iniziato. Durante i lavori di restauro, sono stati restaurati cancello principale, che ora è decorato con il monogramma di Gustav V.
Attualmente, i lavori di restauro continua nel castello. La fortezza è ora un museo e aperta alle visite in estate.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 57.8616187
Longitudine: 11.9995863
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Fortezza di Bohus