Altervista-castellinelmondo-300X250


Castello di Hoensbroek (Olanda)

Limburgo     Guarda la lista di castelli in Olanda

Il castello Hoensbroek o Gebrookhoes (Castello Gebrook) è uno dei più grandi castelli dei Paesi Bassi. La parte più antica del castello, in particolare l'alta torre rotonda, risale al 1360 circa, quando Herman Hoen lo ristrutturò. Nel 1225 esisteva già un precursore in questa palude (o frantumata), un cosiddetto castello delle motte. Nel 1250 fu costruita una casa fortificata sul sito dell'attuale castello. Grazie alla sua posizione molto strategica per il Limburgo sulle importanti rotte co ... mmerciali per Maastricht, Aquisgrana e Colonia, il castello fu ampliato in fasi successive nel più grande castello tra la Mosa e il Reno. Contiene 67 corridoi, stanze e spazi.

Insieme al Thermenmuseum e agli archivi regionali di Rijckheyt, il castello fa parte dell'Historisch GOUD, la società del patrimonio del comune di Heerlen.

Il primo signore di Hoensbroek fu il cavaliere Herman Hoen, omonimo del castello (Herhoensbroeck), della famiglia Hoen van den / tzo Broeck, più tardi Hoen van Hoensbroeck e Van Hoensbroeck, e infine anche della successiva città di Hoensbroek. Herman fu ricompensato per il suo aiuto nella lotta contro Gulik e Gelre nel 1388 dalla duchessa Giovanna di Brabante con il maniero di Gebrook, Gebroek, Ingenbrouck (Broek, 'palude'), che era separato dal territorio di Heerlen.

Per quasi sei secoli il castello è stato la residenza ancestrale dei cavalieri Hoen van den Broeck, il barone reale e dei conti reali e marchesi Van en tot Hoensbroeck. La famiglia Van Hoensbroeck lasciò il castello alla fine del XVIII secolo, causando la caduta del castello in rovina. Il conte Frans Lothar lo vendette nel 1927 all'attuale proprietario, la fondazione "Ave Rex Christe". Tra il 1930 e il 1940 è stato completamente restaurato sotto l'architetto Nic. Ramakers. Dal 1951 al 1973, lo scrittore-poeta Bertus Aafjes visse in una parte dell'edificio del castello. Nel periodo dal 1986 al 1989 è avvenuto un ulteriore restauro. Il castello è ora affittato dal comune e adibito a museo.

Nel corso dei secoli, il castello è stato notevolmente ristrutturato e ampliato tre volte. Si distinguono nettamente i diversi stili architettonici dei vari secoli (XIV, XVII e XVIII). Il complesso è dotato di fossato e dispone di quattro ali attorno a un cortile rettangolare. L'edificio principale è accessibile tramite un ponte. Ha due torri quadrate uguali, piuttosto tozze, con guglie a forma di cipolla su entrambi i lati dell'ingresso, e due torri angolari più alte e più pesanti, semi-indipendenti di forma disuguale nella parte posteriore, con una destra alta e arrotondata e una inferiore, quadrato a sinistra, entrambi dotati di grandi e slanciate guglie. È soprattutto quell'imponente facciata posteriore, situata su tre lati in un'ampia acqua, a conferire al castello tutta la sua suggestione. La superficie del castello di Hoensbroek è di circa 50 metri per 60, quindi 3000 m².

I balconi esterni (piazzale e nederhof) sono entrambi a forma di U e racchiudono due ampi cortili. L'attuale cachet del castello di Hoensbroek è stato creato dagli edifici a forma quadrata attorno al terzo cortile più piccolo. Risale principalmente al 1640 al 1660 circa ed è eseguito in stile rinascimentale mosano, su progetto di Matthieu Dousin di Visé. Questa ricostruzione e la nuova costruzione furono commissionate dal barone di Adria Hoen van Hoensbroek, maresciallo cimelio del Ducato di Gelre e abitualmente residente a Schloss Haag vicino a Geldern. L'edificio del castello del XVII secolo occupa tre quarti dell'intero complesso. La sala da pranzo e alcune altre stanze contengono camini del 1650 circa. In quest'ala si trova anche la stanza segreta, dietro una libreria.

Dal 1720 al 1722, Frans Arnold Reichsgraaf van Hoensbroek fece eseguire un altro importante rinnovamento, grazie al quale nacque la rinnovata ala nord-occidentale. Gli arredi, tra cui la sala dei cavalieri e i camini in due stanze e bellissimi dipinti illusionistici sul soffitto del XVIII secolo, testimoniano l'influenza francese. Il figlio Lotharius Frans fu l'ultimo signore di Hoensbroek (1759-1794) ad abitare effettivamente il castello, fino al 1787, poco prima della Rivoluzione francese.

[Fonte: Wikipedia]

Alcune immagini del castello

Altervista-castellinelmondo-300X250

Altri castelli in Olanda

Castello di Muiden

Olanda Settentrionale

Castello di Stapelen

Brabante Settentrionale

Castello di Dussen

Brabante Settentrionale

Informazioni utili

Latitudine: 50.9171445
Longitudine: 5.9182838
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Hoensbroek