Castello di Bouillon (Belgio)

Vallonia     Guarda la lista di castelli in Belgio

Anche se la prima menzione di Bouillon è in una datazione di testo da 988, non vi può essere alcun dubbio che esiste da secoli prima di allora.

Gli esperti concordano sul fatto che il nome risale al periodo gallo-romano. In assenza di documentazione conclusiva non è possibile proporre una data precisa per la fondazione del castello. Storicamente comanda il castello il passaggio nord-sud tra l'Alta e Bassa Lotaringia, quei famosi -avenues des Francais ,, (vie d'azione del francese), la via naturale di tutte le invasioni sud-bound fino al 1940.

La storia del castello è strettamente parallela che della città e del Ducato, che comprende tre periodi distinti:

1) The Dukes della Casa di Ardenne (Godfrey era il quinto e ultimo sulla linea) di proprietà del castello fino al 1096, quando Goffredo di Buglione ha venduto tutto il suo ducato di Otberto, principe vescovo di Liegi (con la possibilità di acquistarlo torna dopo tre anni). Otberto saccheggiato le chiese ei monasteri delle proprie diocesi per ottenere i soldi per consentirgli di soddisfare l'esborso della prima crociata. Il Duca conquistò Gerusalemme e vi morì nel 1 1 00 con il titolo di "Difensore del Santo Sepolcro", dopo aver rifiutato di indossare la corona d'oro di un re ", dove Gesù Cristo aveva indossato una corona di spine".

2) I principi vescovi di Liegi conservati il ​​castello, con molti alti e bassi storici, per quasi sei secoli.

3) Questo valore possesso finalmente scivolato via da loro quando è stato usurpato dalla famiglia La Marck. Per motivi di convenienza, i principi-vescovi avevano delegato i loro poteri ai governatori e nel 1430 hanno nominato governatore conte Evrard III de La Marck, uno dei grandi feudatari del principato. Questa famiglia è in fermento, turbolenta, ambizioso e, soprattutto, senza scrupoli. All'inizio del XVI secolo, il detentore del titolo di famiglia assunse il titolo di duca di Bouillon in concomitanza con il principe-vescovo di Liegi. Nel 1591, Henry de la Tour d'Auvergne, padre del famoso Turenne, sposò Charlotte de La Marck che è morto senza eredi. A causa di questo ha ereditato il suo patrimonio. Pertanto, senza possedere il castello, il La Tour d'Auvergne portava il titolo di duca di Bouillon. Essere come inquieta come la famiglia La Marck hanno finito per avere la città e il ducato consegnato a loro nel 1678 da Luigi XIV cui truppe li aveva conquistato nel 1676; questa presa in consegna del titolo è ufficialmente confermata dai trattati di Nimega (1679) e Ryswyk (1697).

Per tutto il XVIII secolo Bouillon era un tipo di oasi di libertà, fino al 24 aprile 1794 quando il gruppo di persone (Ducato contava circa 150 villaggi) proclamò la repubblica. Poi, secondo la penna di uno scrittore secolo XIX, -Il squalo della Senna inghiottito il ghiozzo repubblicana della Semois ,,. Al 26 ottobre 1795 la fusione pura e semplice della Repubblica francese (dipartimento delle foreste) ha avuto luogo

Dopo Waterloo, il secondo Trattato di Parigi (20 novembre 1815) innestato l'antica terra sovrano di Bouillon nei Paesi Bassi. Nel 1830, dopo la rivoluzione del Belgio, il Ducato è stato integrato in Belgio.


DESCRIZIONE DEL CASTELLO DI BOUILLON
Il castello feudale è stato definito come un gruppo di opere realizzate in relazione gli uni agli altri, ha difeso singolarmente ma tenne uniti dall'idea di una difesa comune. Questa formula sembra essere stato scritto appositamente per il castello di Bouillon, che illustra perfettamente. Secondo i principi di architettura militare, ogni elemento successiva di difesa è a trascurare quella precedente. Il visitatore esperto si renderà conto immediatamente che il castello di Bouillon fornisce un ottimo esempio di questo principio, e verrà colpito dal grande numero di feritoie pistola e feritoie. L'aumento fila su fila, questi formano un arco di difesa formidabile, pronto a eruttare il fuoco in tutte le direzioni ...

L'avvento dell'artiglieria profondamente modificato il suo aspetto feudale. La sua adozione di questa nuova arma, le varie trasformazioni fatte da Vauban, architetto militare di Luigi XIV, e più tardi dagli olandesi ha contribuito al suo aspetto attuale. Molte vestigia interessanti del lavoro difensivo primitivo può ancora essere visto nella sua struttura, però.

Questo è il motivo per cui il nostro castello è considerato come uno dei più significativi e meglio conservati vestigia del Belgio.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 49.7925169
Longitudine: 5.0628548
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Bouillon