Castello dei duchi di Bretagna (Francia)

Paesi della Loira     Guarda la lista di castelli in Francia

Costruito nel XIII secolo sulla parete gallo-romana - ancora visibile - della città delle Namnets, il primo castello ducale scompare nel XV secolo per fare spazio al monumento attuale. Questo è l'opera di Francesco II, l'ultimo Duca di Bretagna che vuole rendere il Castello dei Duchi di Bretagna una fortezza militare difensiva contro il potere reale e la residenza principale del tribunale ducale.
 
Il lavoro di abbellimento è perseguito da sua figlia la duchessa Anne di Bretagna, due volte regina di Francia dai suoi successivi matrimoni a Carlo VIII e Luigi XII.
 
Ci sono varie decorazioni intagliate (lucernari del Grand Logis, stemma, logge della torre della Corona Dorata) segnate dalle prime influenze del Rinascimento italiano.
 
Dopo la Brittany entrò in Francia nel 1532, il castello dei duchi di Bretagna divenne il XVI e XVII secolo la casa bretone dei re di Francia, poi le caserme, l'arsenale militare e la prigione.
 
Durante tre secoli ha subito numerose trasformazioni e diversi danni: fortificazioni, incendi nel 1670, costruzione del Harness Building per l'immagazzinamento di attrezzature artigianali, esplosione nel 1800 ...
 
Classificato come monumento storico nel 1862, è stato venduto dallo Stato alla città di Nantes nel 1915, prima di diventare, dal 1924, museo comunale. Durante la seconda guerra mondiale, le truppe tedesche hanno costruito un bunker.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 47.2162621
Longitudine: -1.5488245
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello dei duchi di Bretagna