Castello del Catajo (Italia)

Veneto     Guarda la lista di castelli in Italia

Il Castello di Catajo deve la sua costruzione alla famiglia Obizzi, originaria della Borgogna (Francia), si può considerare, nella storia italiana, una famiglia di "Capitani di fortuna", arrivato in Italia sulla scia dell'Imperatore Enrico II nel 1007. In un periodo di pace, Pio Enea I degli Obizzi (che impose il nome all'aragosta, il cannone d'assedio), attratto dalla bellezza dei Colli Euganei, decise di costruire un palazzo adeguato alla gloria della famiglia ampliando il precedente casa materna costruita nei primi decenni del XVI secolo, oggi chiamata Casa di Beatrice. È stato progettato dallo stesso Pio Enea con l'aiuto dell'architetto Andrea Da Valle ed è a metà strada tra il castello militare e la villa principesca. La parte più imponente chiamata Castel Vecchio fu costruita in soli tre anni tra il 1570 e il 1573, sebbene diverse estensioni furono realizzate fino alla seconda metà del XIX secolo. All'inizio c'erano solo dipinti sulle pareti esterne (ora solo parzialmente leggibili) ma nel 1571 Pio Enea chiamò Gian Battista Zelotti, discepolo di Paolo Veronese, per affrescare le pareti interne con le gesta della sua famiglia, dando vita a uno dei i cicli più spettacolari di affreschi delle ville venete.

La famiglia Obizzi si estinse nel 1803 con il marchese Tommaso, che lasciò il castello agli eredi di Casa d'Este, Arciduchi di Modena; furono anni di splendore con Francesco IV e Maria Beatrice di Savoia, che amarono particolarmente il castello e costruirono l'ala nord più visibile, chiamata Castel Nuovo, per ospitare la corte imperiale austriaca in visita. Alla morte di Francesco V, senza figli, il Catajo passò all'erede al trono d'Austria Francesco Ferdinando D'Asburgo. Fu da questi ultimi due proprietari che le collezioni archeologiche di Obizzi, insieme a vaste collezioni tra cui strumenti musicali, armi e dipinti, furono trasferite a Vienna e al castello di Konopiste a Praga. Dopo la prima guerra mondiale il Catajo fu requisito dal governo italiano come riparazione per i danni di guerra. Venduto all'asta dopo la crisi del 1929, il castello fu acquistato da Dalla Francesca che lo vendette alla fine del 2015. Il castello è ancora di proprietà privata.

Alcune immagini del castello

Informazioni utili

Latitudine: 45.296352
Longitudine: 11.789383
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello del Catajo