Castello di Santa Maria da Feira (Portogallo)

Aveiro     Guarda la lista di castelli in Portogallo

Il Castello di Santa Maria da Feira è un castello portoghese nel comune di Santa Maria da Feira, distretto di Aveiro. Emblematica portoghese architettura militare medievale, il Castello di Santa Maria da Feira è uno dei monumenti che meglio riflette la diversità delle difese utilizzate durante il Medioevo, essendo stato strumentale nel processo di Reconquista e autonomia della contea del Portogallo. E 'stato classificato come monumento nazionale dal 1910.

La tradizione vuole che il castello di Feira si trova sul sito di un tempio indigena dedicato alla divinità locale Bandit-Lugo Toiraeco, che è stato successivamente trasformato in un tempio mariano. Anche se lapidi e altre vestigia incontrati nella zona di difesa confermano la presenza di insediamento romano risalente al primo impero, non vi è alcuna conferma del collegamento ad altri templi. Nelle vicinanze di questo sito esisteva la romana via Olissippo-Bracara Augusta che collega Lisbona e Braga, rispettivamente.

Quando, a metà del 9 ° secolo (868), Alfonso III di León ha creato la regione amministrativa e militare, che ha chiamato Terra de Santa Maria, pose le sue difese nella fortezza militare che esisteva, in Civitas Sanctae Mariae. Per molti anni, la fortezza ha funzionato come una base avanzata nella Reconquista cristiana dalle invasioni arabe del sud. Per due volte nel 1000, gli eserciti di Al-Mansur conquistato il Castello e distrutto la popolazione locale, ma sono stati successivamente ripetere l'esame da parte delle forze cristiane. Durante il regno di Bermudo III (1028-1037) arabo ha continuato a tentare di catturare il Castello, ma furono sconfitti definitivamente nella battaglia di Cesare. I governatori, Mem Guterres e Mem Lucidio sviluppato un progetto gigantesco per ricostruire il castello e sviluppare le terre della Terra de Santa Maria. I re Leonese distinguono la popolazione con il Honra de Infanções, un onore, al momento unica ricevuta dai giudici, magistrati e consiglieri di Lisbona. Il primo riferimento ad una struttura costruita in questa posizione si è verificato nel 11 ° secolo, nella Chronica Gothorum, identificando la costruzione della parte inferiore del mastio e la fortezza. Dal 1117, Feira era la posizione di una delle fiere più importanti del Portogallo, che, nel tempo, hanno dato il nome alla città. La fiera è stata fondata nel all'ombra del castello.

Il castello fu al centro della rivolta 1128 tra il Afonso Henriques e sua madre la regina Teresa, contessa del Portogallo. Teresa aveva creato tensioni tra i capi della penisola iberica attraverso i conflitti con la sorella Urraca, e poi riprendere Alfonso VII (il nipote), con conseguente sua invasione della contea del Portogallo. Teresa anche alienato il clero e dei nobili, assecondando la sua alleanza con la Galizia, attraverso il suo amante Fernando Pérez, e favorendo le pretese ecclesiastiche del rivale Galizia Arcivescovo di Santiago de Compostela, Diego Gelmírez. Il clero e la nobiltà si allearono con Afonso Henriques pretese alla gestione della contea del Portogallo sopra la sua madre. Pero Gonçalves de Marnel, da una famiglia di proprietari terrieri, governatore di Santa Maria da Feira e alcade del Castello, al momento, è stato uno di questi nobili che si sentivano minacciati dal crescente potere della Galizia all'interno della contea: era stato sostituito come il governatore di Coimbra da Fernando Pérez se stesso, e ha visto una minaccia per la sua ricchezza, prestigio e beni, e quindi se stesso e il suo Castello con il Afonso Henriques a São Mamede allineato. Le forze galiziano-supportate della regina sono stati sconfitti il ​​13 giugno 1128, in parte a causa delle attività che si sono verificati al Castello.
Entro 1251, l'insediamento di Santa Maria da Feira è stato identificato nell'inventario reale (portoghese: Inquirições del re Alfonso I.
Il castello e le terre di Feira sono stati forniti in dote nel 1300 sulle nozze di Elisabetta d'Aragona nel 13 ° secolo.

Nel corso del 14 ° secolo, le mura furono costruite infine, probabilmente al momento Gonçalo Garcia de Figueiredo è stato alcalde nel 1357.
Il 10 settembre 1372, il re Ferdinando ha donato le terre di Santa Maria a João Afonso Telo de Meneses, conte di Barcelos. Ma, nel 1383, durante il 1383-1385 Crisi, Meneses sfugge per la Castiglia, lasciando la struttura nelle mani di Martim Correia. Questo cambiamento poi facilitato la sua cattura da parte degli uomini fedeli al Maestro di Aviz, John, nel 1385. L'8 aprile 1385, il territorio è sotto la guida di Álvaro Pereira dal re Giovanni I, cugino del Constable Nuno Álvares Pereira, prima di essere concesso João Rodrigues de Sá.

Nel 1448, si è donato al Fernão Pereira, che è stato obbligato a ricostruire il castello, che è stata completata solo nella seconda metà del 15 ° secolo. Sotto la Pereiras, il castello fu trasformato in residenza sontuosa; le grandi opere che definiscono il carattere architettonico del castello risalgono questo periodo, tra le torri di guardia, le torrette e le difese connical rinforzati.
Il quarto conte di Feira, Diogo Forjaz, ordina il marcatore / iscrizione che è stato eretto sopra il barbacane per commemorare la costruzione della torre dell'orologio (che esisteva fino al 1755).

Nel corso del 17 ° secolo, la costruzione di Palacete interno è concluso (che da allora è stata distrutta: l'unico resto essendo una fontana locale). E 'stato anche in questo periodo (1656) che Joana Forjaz Pereira de Meneses e Silva, contessa di Feira, ha ordinato il costruito la cappella barocca a forma ottagonale.

Ma, dopo il 1708, i conti di Feira erano estinti, e il loro possesso furono passati su la Casa do Infantado, segnando il suo lungo declino e la rovina. A causa all'abbandono del castello è stato devastato da un incendio il 15 gennaio 1722. Le sue rovine sono stati acquistati nel corso di una vendita pubblica dal generale Silva Pereira nel 1839. Nel 1852, la famiglia reale ha visitato la struttura, dal momento che è stato abbandonato nei primi anni del 18 ° secolo.

E 'stato classificato come monumento nazionale fin dal 1881. Il pozzo principale è stato scavato in questo momento (completato nel 1877).
Nel 1905, il castello ha cominciato ad essere sostenuto pubblicamente per il restauro formale, con conseguente distacco di una guardia. Fu durante questo periodo che Drs. Gonçalves Coelho e Vaz Ferreira scoperto i primi iscrizioni della storia castelli. Durante questo periodo, completato nel 1907 e poi 1909, il castello è stato restaurato, il secondo di Fortunato Fonseca. Il 1908 visita di re Manuel II al sito, ha determinato un rinnovato interesse, che ha colpito una commissione per proteggere e preservare il castello.

L'accesso del pubblico al castello è iniziata nel 1950, con la direzione della Direcção Geral dos Serviços de Urbanização (Direzione generale su Urban servizi), anche se non esisteva già pagato guidate previste dal 1927. Dal 1935 al 1944, DGEMN - Direcção Geral dos Edificios e Monumentos Nacionais (Direzione Generale per Edifici e monumenti nazionali) ha completato diversi progetti di restauro pubblico al castello: nel 1935, sotto l'architetto Baltasar de Castro, i parapetti e merli sono stati liquidati, senza ostacoli, e ricostruite; nel 1936, la ricostruzione delle mura e il viale di accesso a volta al quadrato militare; e nel 1939-1944, la demolizione dei conti Palazzo, scavi e la ricostruzione delle mura, cisterna, marciapiedi e tetto della cappella. Il 13 gennaio 1963, il castello è stato illuminato, per iniziativa di ingegnere Arantes e Oliveira, in ufficio lavori pubblici, e Galvão Teles, nel Ministero della Pubblica Istruzione. ristrutturazioni minori sono stati completati nel 1986.
Il 1 ° giugno 1992 la proprietà passò sotto l'autorità del Instituto Português fare Patrimonio arquitectonico - IPPAR (Istituto portoghese di Patrimoniale Architettura), con decreto 106F / 92. Nel corso dei decenni, anche dopo che il IPPAR è stata rimodellata in IGESPAR, il Castello è stato monitorato, gestito e diretto dalla Comissão de Vigilância do Castelo de Santa Maria da Feira, che opera guidate e guide turistiche interpretative di ispirazione.

Alcune immagini del castello

Altri castelli in Portogallo

Castello di Almourol

Regione Centro

Castello di Beja

Distretto di Beja

Informazioni utili

Latitudine: 40.920867
Longitudine: -8.5426667
Guarda la mappa
Guarda le immagini

La mappa del Castello di Santa Maria da Feira